1945-06-10 – Funzione Martiri della Foce

 

 

Il 9 Giugno 1945 si svolge il doloroso rito della riesumazione delle salme alla foce del Centa.

Si è dovuto attendere che i “rastrellatori di mine” rendessero agibile la zona perchè la Giunta autorizzasse i cantonieri ad iniziare il disseppellimento delle vittime.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terminata la triste opera dell’identificazione, il 10 Giugno 1945 vengono celebrati i solenni funerali.

Il corteo funebre parte dal Seminario Vescovile e le 59 bare, portate a spalla dagli uomini delle SAP, seguono il lungo percorso verso il centro della Città, sfilando tra due ali di folla commossa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una solenne funzione religiosa viene celebrata dal Vescovo Monsignor Angelo Cambiaso alla presenza delle salme allineate in piazza San Michele, davanti alla Cattedrale, circondate da un indescrivibile dolore.

A funzione ultimata i feretri partono per i camposanti dei rispettivi paesi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le bare allineate in Piazza San Michele

(Collezione Privata Lanteri)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le bare al passaggio verso il Viale Martiri della Libertà

(Collezione Privata Lanteri)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Didascalie tratte dal libro di Mario Moscardini “Albenga dal Fascismo alla Repubblica 1923-1970)

Avatar
About the Author:
Geometra Libero Professionista.


Leave a Comment!

You must be logged in to post a comment.